Your browser does not support JavaScript!
Home > In evidenza  >  2018  >  Alimentaria 2018: focus su Biologica Vignola, Terra Madre e ABIM

Alimentaria 2018 - focus su: Biologica Vignola, Terra Madre e ABIM

Coltivare, raccogliere, selezionare ed offrire prodotti di alta qualità, controllando direttamente ogni fase del processo è la missione di queste tre aziende agricole condotte da giovani imprenditori. I nostri talenti hanno intrapreso un programma che prevede l'adozione di tecniche e pratiche agronomiche indirizzate alla tutela della salute e dell'ambiente.

Azienda biologica Vignola
L'azienda Agricola Biologica Vignola nasce nel 2010 dalla volontà di Giuseppe Vignola, giovane e dinamico imprenditore lucano, di rilevare l'azienda agricola di famiglia che produceva biologico dal 1995. Situata a Grassano (MT), tra le dolci e ridenti colline Materane, in un territorio ricco di suggestioni storiche, culturali, ambientali e di tradizioni enogastronomiche, l'azienda agricola Biologica Vignola produce, trasforma e commercializza cereali, legumi, ortaggi biologici certificati ICEA (Istituto per la certificazione Etica e Ambientale).


 
 

Azienda agricola Terra Madre
Terra Madre è la continuazione di un'azienda agricola a conduzione familiare presente sul territorio fin dall'800. Situata nel cuore del Parco delle Morge, in Molise, nei comuni di Fossalto e Salcito, coltiva circa 30 ettari, distinti tra cereali e legumi, aromi naturali e verdure, frutti di bosco, mele, ciliegie, amarene, ulivi e vigneti. Per rispettare il territorio e salvaguardare l'ambiente e garantire ai consumatori prodotti di qualità eccelsa e dal gusto inconfondibile, si coltiva esclusivamente in modo biologico.
 
Società agricola A.B.I.M. 
 L'azienda nasce dalla passione di Immacolata Migliaccio per una agricoltura che rispetti l'ambiente e il territorio dove è sita, Nocelleto di Carinola in provincia di Caserta. Convinti sostenitori della tutela della salute, dell'ambiente e della qualità della vita, i conduttori dell'azienda non fanno uso di pesticidi chimici di sintesi, proteggendo le colture con l'ausilio di insetti utili e selezionando piante resistenti alle malattie. Con il criterio dell'alternanza delle coltivazioni, per non impoverire il terreno, il risultato sono alimenti non solo privi di residui tossici, ma anche molto ricchi dal punto di vista nutritivo. Tra le tante varietà della produzione: la bietola, il cavolo bianco, il cavolo broccolo, il cavolo nero, la rapa rossa, la rucola e molte altre.




Volete essere aggiornati su tutte le novità riservate all'imprenditorialità Giovanile in Agricoltura?